“Messico-Baja California, il Regno dei Maya”

La penisola della Baja California è una sottile striscia di terra, che scivola parallela alla costa messicana nell’Oceano Pacifico. Attraversando questo splendido Paese, on the road e off road, si scoprono sempre luoghi e persone diverse. 

Nel viaggio on the road, lungo all’incirca 1500km che divide e due estremità, Tijuana e Cabo San Lucas, collegate dalla Carretera Federal, che corre tra deserti assolati, spiagge bianchissime, antiche missioni gesuitiche e spettacolari riserve naturalistiche. In questo viaggio puoi immergerti nella natura poco conosciuta del Messico scoprendo aree punteggiate di cactus giganti, zone vinicole, sierre con dirupi, baie incontaminate dove poter nuotare con i leoni marini e accarezzare le balene grigie. Tra paesaggi insoliti, dove le sfumature del mare contrastano con il deserto, non mancano il piacere e il gusto della cucina messicana e di pesce freschissimo. 

Nel viaggio off road si prosegue a Sud di San Diego all’insegna del contatto con la natura incontaminata di questa regione godendo dei vigneti della Valle di Guadalupe dove si ricavano pregiate qualità di Cabernet e Riesling. Si scoprono tipici villaggi di pescatori come San Felipe, dove si verificano fenomeni di maree che raggiungono facilmente i dieci metri di dislivello.

Una delle tappe più spettacolari di questo viaggio è Carretera Federal Mexico 1 che vi trasporta negli immensi giardini naturali di cactus giganti. Le baie presenti in questa regione sono obbligatoriamente da visitare, soprattutto Laguna Ojo de Liebre, un’area marina protetta parte della riserva della Biosfera di Vizcaino, dove si può assistere ad uno spettacolo unico al mondo: la visita del santuario delle balene.

Quindi tra cactus, baie, villaggi e città, Baja California è un itinerario diverso dal solito da fare sia on the road che off road. 

Rispondi