“Oman, il Paese delle Mille e una notte”

Situato nella porzione sud-orientale della Penisola arabica, l’Oman offre una varietà di paesaggi assolutamente unica nel suo genere: migliaia di chilometri di coste bagnate da un tiepido Oceano Indiano dai colori incredibili: azzurro, verde blu. A ovest l’Oman è completamente circondato dalle alte dune rosse del mitico Rub al Khali (Empty Quarter, il quarto vuoto), il più vasto deserto di dune della terra; a nord le splendide montagne del Jebel Akdhar, alte fino a tremila metri che fuoriuscendo dalla terra hanno creato formazioni rocciose di ogni genere. A est, le incredibili spiagge bianche con infinite distese di costa piatta percorribili con qualsiasi mezzo. Il Sultanato dell’Oman è il luogo dove praticare ogni genere di sport: fuoristrada, immersioni, scalate, trekking e molti altri. 

I viaggi on the road e off road, proposti da ottobre ad aprile per una durata di nove giorni complessivi, lasciano il tempo di vivere appieno questo Paese. Il Paese è tranquillo, molto distante da ogni contrasto etnico ma soprattutto religioso; qui la popolazione locale è di circa tre milioni e mezzo di abitanti ed altrettanti provengono dall’India, Pakistan e Bangladesh per sopperire alla mancanza di manodopera. La polizia è quasi inesistente e il corpo militare serve perché è un dovere istituzionale. 

Il viaggio off road in Oman vengono fatti dal 1997, ma nonostante questo tornarci resta sempre un’esperienza unica. Una delle attività più apprezzate sono le notti in tenda potendo così vivere l’Oman in mezzo al deserto anche di notte. In questo Paese a differenza di altri, qui non esiste il problema dell’acqua. 

Le esperienze in questa tipologia di viaggio ti permettono di vivere uno dei deserti più belli: il Rub Al Khali. Il più grande sistema di dune presente sulla Terra che si estende oltre il confine con l’Arabia Saudita. Il “nulla” così viene chiamato questo deserto, per l’assoluta mancanza di piante e animali. Qui le migliaia di dune creano un’immagine surreale dell’ambiente. Dal deserto si arriva fino ad Ubar fino alla città di Salalah, dove è possibile fare un tuffo nell’Oceano Indiano. 

Il viaggio on the road è un vero Coast to Coast nella terra di Sindbad, il leggendario marinaio de “Le mille e una notte”, tra mare, deserto e montagne, immersi nella magia dei vividi colori d’Arabia. Un itinerario che dall’esotico sud della provincia del Dhofar, tra i paesaggi dell’antica “Via dell’Incenso”, risale l’infinita costa omanita tra spiagge solitarie e incontaminate che si affacciano sull’Oceano Indiano, per poi scoprire lo sconfinato deserto del Wahiba le cui dune arrivano a sfiorare il mare, fino ad incontrare le spettacolari catene montuose del nord, tra canyon, wadi, oasi e antichi villaggi sospesi nel tempo, protetti dalle immancabili torri e fortezze omanite.

Un tour di alto profilo naturalistico, storico e culturale che tocca le più affascinanti città come Salalah, Sur, Nizwa, la capitale Muskat e luoghi di grande interesse paesaggistico in un paese meraviglioso che ha saputo aprirsi con grande equilibrio e tolleranza alla modernità, mantenendo intatto il proprio fascino e le proprie tradizioni.

L’Oman è un Paese da vivere a 360° per i più temerari off road, ma adatto anche alle coppie scegliendo il viaggio on the road. 

Rispondi