Algeria

Home >> prossime partenze >> Viaggi on the road >> Algeria

Partenza dall’Italia e arrivo in giornata ad Algeri; trasferimento in città dove prendiamo possesso delle camere in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.

Partenza di buon mattino in direzione di Tlemecen. La città è situata ai piedi delle montagne Lalla Seti e gode di un’ottima posizione punteggiata da sorgenti perenni. Il nome infatti significa “città delle sorgenti” e in epoca romana fu sede di una guarnigione col nome Pomarìa. In questa bella città si può vedere Mansourah, i resti dell’antica città dei merinidi con una bellissima torre color argilla. Il centro è cinto da mura, restaurate nel secolo scorso. La grande moschea “Djama el Kebir” è l’edificio più importante degli almoravidi costruita nel 1106, possiede un minareto del 1236. Il museo archeologico occupa l’antica moschea di Sidi Bel Hassan (1296). All’interno delle mura  si trova la moschea degli Oulad el Imam (1310). In alto nel villaggio di El Eubbad sorgono le tombe e la moschea di Sidi Boumèdien Cena libera e pernottamento in hotel.

Oggi effettuiamo un lungo trasferimento per arrivare nell’area Sahariana in giornata; il paesaggio è interrotto solo da pochi e piccoli villaggi nati per offrire cibo, ristoro e carburante. Attraversiamo la Regione degli Altopiani che dal confine del Marocco scorre verso est per ben 500 chilometri ad una altezza media di 1.000 metri. La città è il capoluogo della regione Saoura. Cena libera e pernottamento in hotel.

Un breve trasferimento ci conduce a Taghit, questa bellissima città oasi è famosa per le sue altissime dune, i palmeti, i graffiti rupestri e il castello che domina la valle coltivata. Il maestoso sfondo sabbioso rosso ocra è uno dei paesaggi più spettacolari del Grande Erg Occidentale. La parte antica di Taghit costruita con mattoni di fango e dominata dallo kasr è un vero labirinto di vicoli caratterizzata da edifici di mattoni di fango rosso. Appena fuori dall’abitato troviamo un sito dove è possibile ammirare dei graffiti risalenti al periodo neolitico (20.000 a.C.). Cena libera e pernottamento in hotel.

Sveglia prestissimo al mattino per recarci ancora al buio sulla cima delle immense dune rosse, con le auto 4X4, ed ammirare il sole che nasce: i colori mutano gradualmente, il cielo incomincia a schiarirsi e tutto si tinge di una stupefacenza assoluta: è l’alba nel deserto più grande del Mondo! Ritornati in hotel, dopo colazione partiamo all volta dell’oasi di Beni Abbes, conosciuta anche come la Perla della Saoura, o come l’Oasi Bianca. E’ formata da sette Ksar (villaggi fortificati)  tra cui uno particolarmente grande situato all’interno di un boschetto di palme nella valle del fiume. Gli abitanti sono spesso indicati come Abbabsa. La città è delimitata a nord, est e ovest dal Grande Erg occidentale. Nel pomeriggio visitiamo lo ksar e scopriamo anche che il Padre francese Perre de Focauld ha vissuto qui durante il suo eremitaggio. Cena libera e pernottamento in hotel.

Dopo la prima colazione partiamo al mattino presto (sempre per evitare il caldo lungo la strada) verso Timimoun dove, dopo aver costeggiato tutta la parte occidentale del deserto arriviamo in tarda mattinata. Dopo pranzo, dedichiamo l’intero pomeriggio alla visita della piccola ma significativa cittadina, situata ai margini del deserto di dune. Timimoun è famosa per il più spettacolare scenario sul Grande Erg Occidental ed è il luogo perfetto per passare del tempo attraverso la città vecchia con i suoi antichi ksars (abitazioni fortificate), ammirando l’influenza dell’architettura in stile sudanese della Moschea Sid Moiussa. Visitiamo anche un palmeto dove è possibile vedere il sistema di irrigazione delle “fouggare”. Nella parte nuova della città troviamo l’Oasi Rossa, un palazzo costruito dai francesi ed ora la casa di un affascinante centro culturale. Cena libera e pernottamento in hotel.

Partiamo alla volta di El Golea, tenendo sempre le grandi dune sulla nostra sinistra. L’oasi come nell’antichità ed anche oggi, è chiamata El Menia e si trova in un bassopiano, a ridosso del Plateau du Tademait e circondata dal deserto verso occidente. Il suo immenso palmeto è stretto dalle dune di sabbia mentre il piccolo Ksar è isolato da una parte e a est si trova ciò che rimane di un antico lago salato che sopravvive da millenni e che ancora accoglie alcuni uccelli migratori. Una “zona umida” ricca di flora e fauna in pieno deserto. L’oasi è importante anche per l’acqua che risale dalla falda freatica e viene messa in commercio in bottiglia. Cena libera e pernottamento in hotel.

Contenuto commutatore

Oggi usciamo dal deserto e con un breve trasferimento ci portiamo nella regione del M’Zab per arrivare a Ghardaia, la città più importante con una lunga storia alle spalle. Situata nella regione sahariana, la valle del M’Zab è diversa dal resto dell’Algeria; non assomiglia alle regioni del Nord, ma nemmeno al resto del Sahara. Rimasta a lungo isolata, in questa zona si installò verso l’anno 1000 d.C. una comunità berbera di religione musulmana di setta Ibadita. Qui le donne fino a pochi anni fa sono state costrette a non poter mai uscire di casa ed in pubblico coperte con un velo lasciando intravedere solamente un occhio. La città vecchia di Ghardaia è veramente splendida: piccole case colorate strette le une alle altre che creano un’urbanistica molto particolare e interessante; il centro della città è costituito da vie strette e tortuose Cena libera e pernottamento in hotel.

Oggi giornata tranquilla dedicata alla visita della “Pentapoli”, ovvero delle cinque città del M’zab tutte simili ma con caratteristiche diverse. In pochi chilometri sono tutte racchiuse in vallate all’interno di questa regione semiarida. El Atteuf “l’ansa”, perché costruita su un’ansa dell’oued M’Zab, la prima città costruita nella valle; Melika “la regina” collegata a Ghardaia da un ponte; Beni Isguen “la pia”, la città religiosa, la meglio conservata dove è obbligatorio avere una guida locale e dove è proibito fumare, bere alcolici e fotografare donne e bambini e Bou Noura “la luminosa”, la città più povera e in parte disabitata. Cena libera e pernottamento in hotel.

Trasferimento in aeroporto per il volo su Algeri e successivo volo internazionale per l’Italia; fine dei servizi del nostro tour.

Contattaci

* Rimborsi

In caso di mancata partecipazione le quote non saranno restituite, tranne nel caso di sottoscrizione di polizza di annullamento viaggio secondo le modalità previste dalla polizza stessa.

* Note viaggio

L’organizzazione si riserva il diritto di apportare ai programmi tutte le modifiche necessarie a garantire la sicurezza e la buona riuscita del viaggio, tenendo conto delle condizioni variabili di strade, delle condizioni sanitarie ed atmosferiche nonché del livello di guida dei partecipanti.

Quote di partecipazione
  • Conducente motoveicolo € 2.800;
  • Passeggero motoveicolo € 2.200;
  • Passeggero veicolo di assistenza € 2.400;
  • Supplemento camera singola hotel € 350 su richiesta;
  • Quota di iscrizione € 50 (comprensiva di assicurazione base viaggio medico-bagagli).
Cosa comprendono le quote?
  • Trasporto moto via nave Italia/Algeria/Italia comprese spese doganali;
  • Assicurazione base per infortuni/malattie durante il viaggio;
  • 9 pernottamenti in hotel (3/4*) in camere doppie con prima colazione;
  • 3 cene;
  • 5 pranzi al sacco;
  • Trasferimenti aeroporto/albergo ad Algeri e Ghardaia;
  • Assistenza logistica con maxifurgone per trasporto bagagli ed eventuali moto in panne;
  • Guida locale della nostra Agenzia corrispondente;
  • Permessi di viaggio militari e invito per l’emissione del visto;
  • Richiesta del visto turistico presso il Consolato Algerino di Milano (per residenti Nord Italia);
  • Staff di Osservando Il Mondo presente durante il viaggio;
  • Road Book del viaggio in formato cartaceo;
  • Tracce del percorso in formato GPX per il navigatore;
  • Gadget di Osservando Il Mondo.

Cosa non comprendono?

  • Trasferimento aereo Italia/Algeria  (€ 500 c.a);
  • Assicurazione danni sul trasporto moto Italia/Algeria  Algeria/Italia;
  • Assicurazione per annullamento viaggio e integrazione spese mediche;
  • Visto turistico per l’ingresso in Algeria (€120);
  • Assicurazione RCA x moto in Algeria (€ 20 c.a);
  • Carburante per i motoveicoli (€ 40 c.a);
  • Bevande, pranzi e cene dove non comprese;
  • Ingressi nei musei e siti archeologici;
  • Tutto quello non espressamente indicato in “Cosa comprendono le quote”.
Your Reservation
Adults
Children 2-12 years old
Infant's 0-2 years old
Date:

31 Mar 2023 09 Apr 2023 High rate € 2.800
Algeri weather
22°c

Humidity: 64%

Wind: 2.57m/s

Mon
24°c
Tue
23°c
Wed
25°c
Thu
25°c
Fri
21°c